Vuoi imparare a leggere le note musicali senza fatica?

...scopri come farlo...

Imparare a leggere la musica senza fatica è possibile

Molte persone credono che imparare a leggere la musica sia noioso e molto difficile.

In realtà imparare a leggere le note è qualcosa di estremamente semplice e in parte anche molto intuitivo, ma per poterlo fare, è necessario dividere le difficoltà e affrontarle una alla volta.

In particolare il percorso da seguire è:

1. Imparare a leggere l’altezza delle note

2. Imparare a leggere la durata delle note

3. Mescolare questi 2 elementi (solfeggio)

leggere la musica

Seguendo questo percorso in modo graduale, in poco tempo chiunque potrà imparare a leggere la musica, anche quella più difficile.

Le video lezioni
video
Le infografiche pdf
pdf

Imparare a leggere la musica, perchè è importante saperlo fare

Molte persone mi domandano spesso: “E’ davvero importante imparare a leggere le note musicali?

Oggi affronteremo il problema e cercheremo di dare una risposta, che come vedrai, ci aprirà nuove strade e possibilità per imparare a leggere la musica.

Innanzitutto bisogna dire che non è semplice rispondere alla domanda “E’ davvero importante saper leggere le note musicali?” perchè le esigenze musicali delle persone sono molto diverse: ad esempio c’è chi si accontenta di suonare esclusivamente ad orecchio e non vuole perdere tempo a studiare. Ci sono poi altre persone che, avendo iniziato da autodidatte a suonare, non hanno mai potuto imparare a leggere le note musicali e sentono di avere una carenza in questo senso.

Perché sono nate le note musicali?

Per poter rispondere in modo esaustivo alla domanda di partenza dobbiamo cercare di capire quali sono le esigenze che hanno spinto l’uomo a creare un alfabeto musicale e dunque a introdurre le note musicali. Secondo me il modo migliore per capire l’origine della scrittura musicale è paragonarla a un altro tipo di scrittura, che sicuramente conosci molto bene: quella verbale, cioè la scrittura delle lettere dell’alfabeto, delle parole, delle frasi, che tutti abbiamo imparato a scuola.

Note musicali e lettere dell’alfabeto

Possiamo dunque prendere in considerazione queste due attività e considerarle parallelamente; per semplicità le chiameremo
  1. Scrittura verbale (relativa al discorso parlato)
  2. Scrittura musicale (relativa al discorso musicale)
Voglio farti notare che entrambe le scritture sono nate dalla comune esigenza di mettere per iscritto un’attività legata all’udito (precisamente “parlare” per la scrittura verbale e “suonare” o “cantare” per quella musicale).

Come possiamo ricordare e suonare la musica? L’utilità delle note musicali

Mi spiego meglio: il grosso problema che si è trovato ad affrontare l’uomo è stato il seguente:
  1. come riuscire a ricordare ciò che è stato suonato senza far uso soltanto della memoria
Bisognava trovare un metodo che permettesse all’uomo di fissare in modo indelebile qualcosa che prima era legato esclusivamente alla memoria e che quindi poteva andare perduta. Ecco allora che la soluzione a questo problema è stata la seguente:
  1. introdurre un sistema scritto (le note musicali appunto) che permettesse di leggere una musica, senza doverla per forza memorizzare.

I 2 grandi benefici delle note musicali

Una volta introdotte le note musicali, l’uomo ha avuto 2 grandi benefici:
1. Tutto ciò che viene suonato può essere ricordato per sempre.
2. Coloro che conoscono le note musicali potranno in futuro suonare quella musica, senza doverla ricordare a memoria.
note musicali

Non devi studiare come nei Conservatori per saper leggere le note!

In Italia, mentre la maggior parte delle persone sa leggere e scrivere un testo, nel caso della conoscenza della lettura musicale la situazione è profondamente diversa:
  • una minoranza di persone che studiano la musica nei Conservatori o nelle scuole specializzate sanno leggere la musica
  • la maggioranza delle persone non sa leggere la musica.
Arriviamo così al nocciolo del problema:
  1. è sufficiente imparare a leggere le note musicali a un livello di base per poter fare musica e suonare uno strumento, anche solo per divertimento.

Ecco perché è fondamentale saper leggere la musica

Non è certo fondamentale che tu sappia leggere le note con una padronanza tale che ti permetta di interpretare qualsiasi spartito, anche il più complesso. Non ne hai certo bisogno. Ti sarà sufficiente avere una conoscenza di base che ti permetta di decifrare i frammenti melodici più semplici.
Ma questa conoscenza della lettura musicale di base è fondamentale!
Infatti, se vuoi migliorarti come musicista, poter leggere anche in modo approssimativo le note ti darà innumerevoli benefici, di cui te ne voglio intanto sottolineare 2:
  1. Imparare a leggere le note musicali è il primo passo per iniziare a conoscere il mondo della musica, con le sue regole, le sue basi teoriche.
  2. Senza saper leggere la musica, anche a livello base, è molto difficile poter approfondire lo studio della musica.
Inoltre il passo dalla capacità di leggere la musica a quello di poterla scrivere è molto più breve di quanto tu possa pensaree ti assicuro che una volta che sei in grado di mettere per iscritto anche una semplice melodia, hai uno strumento potentissimo che ti può aprire mille porte e ti può aiutare a progredire in ogni campo musicale (dall’esecuzione alla composizione, etc.) Ma, se anche ti accontenti solo di saper suonare a orecchio, sappi che imparare a leggere le note musicali ti potrà comunque aiutare; per fare solo qualche esempio:
  1. Potrai far fronte a qualsiasi occasionale esigenza (ad esempio se qualcuno ti da uno spartito, sai almeno leggere la musica che c’è scritta).
  2. Aiutandoti con l’orecchio, anche con una minima conoscenza, potrai riuscire a eseguire un brano che hai già sentito, sapendo leggere la musica scritta.

Conclusioni: un modo per imparare in pratica a leggere le note

Queste sono delle nozioni base che spero ti abbiano fatto capire le potenzialità dello studio della lettura musicale. Da sole queste nozioni non sono sufficienti per poterlo fare, dunque se sei interessato a questo tipo di percorso musicale ti consiglio di visitare la nostra scuola di musica in cui troverai un corso da me realizzato di video lezioni di lettura musicale e solfeggio.

In quasi 50 video lezioni (più di 33 ore di lezione) ho trattato a fondo la maggior parte degli argomenti indispensabili per capire leggere le note di cui abbiamo parlato prima. Dalla lettura dell’altezza delle note alla conoscenza del ritmo, dalla durata delle figure al solfeggio, ho cercato di registrare delle lezioni adatte sia ai principianti che a chi già conosce la musica, in modo da permettere a chiunque di imparare a leggere la musica, attraverso un percorso logico e graduale.

Le video lezioni
video
Le infografiche pdf
pdf