Pianoforte, quali sono i 9 errori più comuni di chi inizia a suonare e come risolverli

Ti ricordi la lezione per iniziare a suonare a mani unite?

Quella era la lezione base per iniziare a sviluppare una corretta tecnica pianistica.

La sua importanza è paragonabile a quella delle fondamenta di una casa. Senza delle solide fondamenta è impossibile costruire qualcosa di stabile e duraturo.

Così è lo stesso per la tecnica pianistica.

Ma oltre a essere impostante il fatto di eseguire quest’esercizio, è indispensabile che esso venga fatto in modo corretto.

Per questo motivo, nella lezione di oggi, ho voluto mostrarti in modo approfondito gli errori più comuni che fanno le persone quando iniziano a eseguire quest’esercizio o quando suonano per la prima volta dei brani al pianoforte.

Ma soprattutto ti mostrerò come evitare di commettere questi errori.

Infatti nella lezione di oggi ti darò tutti gli strumenti che ti permetteranno di correggerti da solo, dopo aver valutato se e in che modo anche tu commetti qualche sbaglio.

Ho cercato di analizzare i 9 errori più comuni in modo molto schematico, proprio per permetterti di capire esattamente se anche tu fai quel particolare errore, piuttosto di un altro.

In questo modo potrai correggerti da solo e sviluppare una corretta tecnica.

E questo, credimi, è  di fondamentale importanza!

Materiale didattico presente in questa lezione (clicca sopra)

4 video didattici

1. Introduzione e il 1° errore (quello più comune)

2. Il 2° e 3° errore

3. Il 4°, 5° e 6° errore

4. 7°, 8° e 9° errore

45 min

10m 37s

7m 29s

13m 05s

13m 23s

... per continuare questa video lezione

L'accesso a questa lezione è riservata agli iscritti al Gruppo Studenti Premium.

Sei già registrato? Fai il login.

Non sei uno studente premium?

Registrati oggi stesso, o fai l'upgrade se sei già un utente free, per accedere a questa e a tutte le altre lezioni del gruppo premium.

Registrati Upgrade Premium

Accedi gratuitamente

Con il profilo free hai accesso immediato a 15 lezioni complete (36 video) di pianoforte, teoria, armonia, solfeggio e composizione.

Registrazione Free Info
Categorie

About the Author:

12 Comments

  1. maino

    Ciao, nelle tue lezioni al piano insisti moltissimo sulla tecnica di alzata delle dita per spostare il peso prima di abbassare un tasto ritenendolo ovviamente fondamentale,e io mi fido e continuero’ ad esercitarmi su questo, pero’ osservando i bravi pianisti, anche rallentando la visione, non riesco a notare nella loro esecuzione questo movimento di alzata, anzi sembra che non sollevino quasi per niente le dita dalla tastiera sfiorandola appena e” volandoci” sopra. E’ una mia impressione, dipende dalla velocita’ o cos’altro? Grazie sei bravissimo.

  2. Dentro la musica

    Ciao! Mi fa piacere questa tua osservazione, sei molto attento. Naturalmente dipende da molti fattori: innanzitutto dalla velocità di esecuzione, ma anche dal fatto che spesso le note possono essere suonate con un “legato di espressione”; e allora per ottenere quell’effetto, le dita vanno alzate poco. Una cosa fondamentale da sottolineare però è che per arrivare a fare tutto ciò (velocità di esecuzione, legato, etc.) bisogna avere le mani impostate molto bene. E questo è possibile soltanto se si capisce e si impara attraverso gli esercizi qual è il movimento di base da fare che è comunque lo spostamento del peso da un dito all’altro attraverso l’alzata del dito successivo. Solo una volta che questo movimento ti sarà diventato completamente naturale e non dovrai più sforzarti a pensare di farlo, allora potrai ottenere tutto il resto!

  3. ALEXIO

    Ciao Francesco,una domanda riguardo gli errori del secondo video….mi sono accorto che abbassando il tasto ed eseguendo l'”uncinatura” mi capita di piegare leggermente il dito in maniera definta da te scorretta rendendomi pero’ conto di riuscire allo stesso modo a schiacciare il tasto con il polpastrello e non con la parte centrale del dito!.In teoria piego si leggermente il dito,ma schiaccio col polpastrello e non con la parte centrale,insomma una leggerissima piegatura!e’ comunque corretta come impostazione?grazie in anticipo!

  4. Dentro la musica

    Ciao. E’ normale all’inizio che si verifichino questi “errori” come quello di piegare leggermente il dito al contrario. Non è un errore gravissimo ma sarebbe meglio cercare con il tempo di correggerlo. Non è possibile naturalmente cambiare dall’oggi al domani. Si tratta semplicemente, attraverso gli esercizi quotidiani, di cercare di rendere il movimento il più corretto possibile. Ripeto, non sforzarti di cambiare immediatamente, ma con il tempo cerca di correggere progressivamente il movimento. Per avere un’idea corretta del movimento a “uncino” basta pensare al movimento che fa il gatto con gli artigli quando cerca di arrampicarsi da una sedia su un tavolo più alto. Solo che i suoi artigli non creano attrito con il tavolo e quindi scivola giù, i polpastrelli delle nostre dita invece creano il giusto attrito con il tavolo o con i tasti del pianoforte e dunque non scivoliamo e possiamo restare aggrappati alla tastiera. Se hai ancora qualche dubbio puoi provare a riguardarti i video della prima lezione di pianoforte.

  5. rita.canone

    Ciao Francesco, nella tua lezione raccomandi il rilassamento generale specie dell’avanbraccio e mani, a me succede di essere contratta nelle gambe al punto che alzandomi ho dolore alle ginocchia come posso ovviare al problema? un caro saluto

  6. Ciao Rita, lo so, è una cosa molto comune. Il segreto è sempre quello di ascoltare le tensioni (anche quelle delle gambe, come nel tuo caso) mentre si fa l’esercizio, e provare pian piano a rilassarle.
    Per questo l’esercizio dev’essere fatto molto lentamente, per permettere al nostro cervello di ascoltare le tensioni che ci sono nel corpo e di cercare pian piano di renderle sempre meno forti.
    Naturalmente non è una cosa che si ottiene in pochi giorni, ma con l’allenamento quotidiano e la pazienza, nel giro di qualche mese le tensioni possono essere molto allentate.
    A presto.

  7. Roberto_89

    Grazie Francesco. Le tue lezioni sono limpide e chiare e, se posso permettermi di esprimere un’opinione, si vede che ci metti molta passione nel farle.

X

Hai dimenticato la Password?

Registrati