Impariamo a creare l’accompagnamento di un brano al pianoforte (parte 20)

pianoforte2-2

Arrangiamo un brano al pianoforte usando il ritmo sincopato

Finora nelle lezioni dedicate all’accompagnamento pianistico abbiamo imparato a creare degli arrangiamenti utilizzando diversi tipi di ritmi, anche interessanti, ma comunque lineari.

Nella lezione di oggi capiremo come in realtà sia possibile accompagnare delle melodie abbastanza semplici utilizzando nell’accompagnamento il ritmo sincopato. In questo modo otterremo un risultato sorprendente: vedremo infatti come l’utilizzo di questo tipo particolare di ritmo ci permetta di dare grande movimento e dinamicità alla nostra musica.

Ma la cosa più sorprendente è che potremo ottenere anche questo tipo di ritmo piuttosto complesso partendo da una situazione di base molto semplice e andando via via a modificarla. In questo modo dunque riusciremo creare un nuovo tipo di accompagnamento attraverso il metodo di lavoro progressivo, che utilizziamo spesso nella composizione.

Introduciamo il terzo grande tipo di accompagnamento: l’accompagnamento misto

Nella lezione di oggi inoltre ci occuperemo di un altro aspetto di grande importanza: introdurremo cioè un nuovo tipo di accompagnamento che ci permetterà di ottenere delle sonorità molto interessanti. Infatti finora, attraverso i due tipi di accompagnamento utilizzati, non abbiamo potuto sfruttare appieno tutte le potenzialità sonore del pianoforte.

Attraverso il tipo di accompagnamento che chiameremo “misto”, riusciremo a creare delle sonorità pianistiche estremamente potenti e di grande impatto emotivo.
Come vedi stai diventando padrone di nuovi metodi per arrangiare dei brani al pianoforte; tutti questi tipi di arrangiamenti li potrai applicare in qualsiasi momento alle tue composizioni o alla musica che vorrai suonare.

Introduzione alla lezione


Materiale didattico presente in questa lezione (clicca sopra)

5 video didattici

1. Introduzione alla nuova lezione

2. Come usare il ritmo sincopato nell’arrangiamento pianistico

3. Il terzo tipo di accompagnamento: l’accompagnamento misto

4. Un primo esempio molto importante

5. Come migliorare ulteriormente questo accompagnamento

+ 1 file pdf

55 min

4m 24s

15m 09s

9m 34s

14m 23s

11m 25s

... per continuare questa video lezione

L'accesso a questa lezione è riservata agli iscritti al Gruppo Studenti Premium.

Sei già registrato? Fai il login.

Non sei uno studente premium?

Registrati oggi stesso, o fai l'upgrade se sei già un utente free, per accedere a questa e a tutte le altre lezioni del gruppo premium.

Registrati Upgrade Premium

Accedi gratuitamente

Con il profilo free hai accesso immediato a 15 lezioni complete (36 video) di pianoforte, teoria, armonia, solfeggio e composizione.

Registrazione Free Info
Categorie

About the Author:

3 Comments

  1. giakost

    Grazie Francesco,
    Adesso posso cominciare a variare la monotonia dell’accompagnamento nelle mie composizioni.
    Finora ho sempre usato l’arpeggio largo e stretto.
    Un saluto
    Antonino

X

Hai dimenticato la Password?

Registrati