Composizione, come si costruisce la struttura armonica di un brano (parte 10)

Che cosa c’entra la musica con l’architettura?

E’ possibile paragonare la struttura armonica di un brano a un edificio?

La risposta naturalmente è si!

Il discorso musicale, infatti, è come una casa, un edificio di dimensioni variabili.

E la sua costruzione risponde a dei criteri molto simili a quelli architettonici, che permettono ad esempio di costruire un grattacielo.

Perché ho fatto questa premessa?

Perché nella lezioni di oggi impareremo quali sono i criteri generali che permettono di costruire sequenze di accordi di diversa lunghezza.

Oggi non andremo nei dettagli, come abbiamo fatto nelle precedenti lezioni, parlando di tonalità, rivolti, alternanza di caratteristiche.

Oggi capiremo invece le tecniche che in generale si possono utilizzare per costruire la struttura armonica.

Analizzeremo inoltre 2 casi limite e li metteremo subito in pratica.

Tutto ciò naturalmente, come sempre, attraverso numerosi esempi al pianoforte sia nelle tonalità maggiori che in quelle minori.

Pian piano, senza accorgertene, hai acquistato una notevole dimestichezza e bravura nel creare l’armonia di un brano.

... per continuare questa video lezione

L'accesso a questa lezione è riservata agli iscritti al Gruppo Studenti Premium.

Sei già registrato? Fai il login.

Non sei uno studente premium?

Registrati oggi stesso, o fai l'upgrade se sei già un utente free, per accedere a questa e a tutte le altre lezioni del gruppo premium.

Registrati Upgrade Premium

Accedi gratuitamente

Con il profilo free hai accesso immediato a 15 lezioni complete (36 video) di pianoforte, teoria, armonia, solfeggio e composizione.

Registrazione Free Info
Categorie

About the Author:

X

Hai dimenticato la Password?

Registrati