Pianoforte, un nuovo brano da imparare a suonare (parte seconda)

Nella lezione precedente abbiamo analizzato in modo approfondito tutta la parte relativa allo spartito del nuovo brano e, soprattutto, abbiamo imparato a leggere le note in modo corretto.

Oggi trasferiamo tutte queste conoscenze al pianoforte!

Dunque, oltre allo studio della diteggiatura, che come ben sai è fondamentale per suonare bene un pezzo, impareremo a suonare a mani separate.

Cercheremo inoltre di capire come muoverci sulla tastiera nel momento in cui suoniamo un brano in cui ci sono anche dei tasti neri da utilizzare.

E dal momento che il brano che stiamo studiando inizia a proporre nuove difficoltà, ecco che sarà indispensabile imparare a utilizzare correttamente il metronomo.

E a questo proposito cercherò di darti dei consigli che, come vedrai, ti saranno molto utili in futuro, quando vorrai imparare a suonare altri brani per conto tuo.

... per continuare questa video lezione

L'accesso a questa lezione è riservata agli iscritti al Gruppo Studenti Premium.

Sei già registrato? Fai il login.

Non sei uno studente premium?

Registrati oggi stesso, o fai l'upgrade se sei già un utente free, per accedere a questa e a tutte le altre lezioni del gruppo premium.

Registrati Upgrade Premium

Accedi gratuitamente

Con il profilo free hai accesso immediato a 15 lezioni complete (36 video) di pianoforte, teoria, armonia, solfeggio e composizione.

Registrazione Free Info
Categorie

About the Author:

8 Comments

  1. natale

    Le tue spiegazioni sul tempo da impiegare con il metrono sono esemplari e mi hai dato un suggerimento di mantenimento del tempo.Grazie.

  2. Mauro Zanetti

    Ciao Maestro,sono Mauro di Forli’.Ho studiato questo brano (2°) fino ad ora senza il tempo come tutti gli altri brani sul passaggio del peso e la relativa alzata del dito.Ora ho iniziato a studiarlo con il tempo: pur eseguendolo molto lentamente nei passaggi con le crome mi riesce difficile fare l’alzata del dito, almeno non mi riesce cosi’ accentuata come al solito.E’ un difetto da corregge oppure e’ normale?
    Io purtroppo non ho un vero pianoforte ma una ottima tastiera ed e’ da molto che uso il metronomo incorporato va’ bene ugualmente?
    Ciao con tanti complimenti per il tuo metodo di insegnamento sempre preciso e dove nulla, neanche la piu’ piccola cosa viene tralasciata.Mauro!

  3. Dentro la musica

    Ciao Mauro, non preoccuparti, è tutto normale. Lo studio senza tempo va benissimo fatto articolando bene le dita. Ora che lo fai a tempo non preoccuparti se articoli le dita un pò di meno, soprattutto in corrispondenza dell crome. L’importante è continuare a usare il peso e il passaggio del peso tra le dita anche se alzi meno le dita. Man mano che il tempo di esecuzione aumenterà sarà normale articolare di meno, anche perchè diventerebbe un movimento innaturale. Con il passare delle lezioni capirai che il movimento articolato è fondamentale sopratutto per imparare a trasferire bene il peso tra le dita quando si imparano le basi tecniche del pianoforte. Quando poi impareremo la tecnica del legato vedrai che il movimento articolato verrà utilizzato sempre meno, soprattutto per certi esercizi tecnici e per studiare dei passaggi difficili nei brani.
    Va benissimo anche il metronomo incorporato nella tastiera, basta che tu riesca a sentirlo.
    Grazie ancora dei complimenti, spero di esserne sempre all’altezza. A presto. Francesco

X

Hai dimenticato la Password?

Registrati