Ecco come si costruiscono gli accordi di settima (parte seconda)

Con la lezione di oggi entriamo nel vivo degli accordi di settima.

Ma perché sono così importanti questi accordi?

Perché ci permettono di ampliare enormemente la nostra gamma sonora.

Si tratta infatti di accordi dissonanti, ma ciascuno con caratteristiche diverse.

Nella lezione di oggi, dunque, oltre a imparare a costruire gli accordi di settima sulla scala minore armonica, andremo ad analizzare uno per uno gli accordi di settima.

Vedremo infatti che esistono ben 7 accordi di settima diversi.

Allora cercheremo di capire quali sono le loro caratteristiche intrinseche e cosa distingue gli uni dagli altri.

Inoltre troveremo un modo per associare un nome ad ogni accordo, in modo così da poterli distinguere molto velocemente.

Come per gli accordi di 3 note quando parliamo di accordi maggiori o di accordi minori, sappiamo esattamente a che tipo di accordi ci riferiamo, così dovremo trovare dei nomi che permettano immediatamente di capire qual è l’accordo di settima di cui stiamo parlando.

Tutto ciò lo faremo in modo approfondito, ma anche semplice e chiaro in modo che tu possa seguire ogni singolo passaggio del discorso.

In questo modo vedrai che in breve tempo potrai capire a fondo e soprattutto imparare a usare a tuo piacimento tutti gli accordi di settima!

... per continuare questa video lezione

L'accesso a questa lezione è riservata agli iscritti al Gruppo Studenti Premium.

Sei già registrato? Fai il login.

Non sei uno studente premium?

Registrati oggi stesso, o fai l'upgrade se sei già un utente free, per accedere a questa e a tutte le altre lezioni del gruppo premium.

Registrati Upgrade Premium

Accedi gratuitamente

Con il profilo free hai accesso immediato a 15 lezioni complete (36 video) di pianoforte, teoria, armonia, solfeggio e composizione.

Registrazione Free Info
Categorie

About the Author:

11 Comments

  1. Leo

    Ciao Francesco seguo sempre con attenzione e interesse le tue lezioni e anche questa lezione è stata molto gradita! Ho un’osservazione da farti: dal momento che le triadi son formati da tre suoni e gli accordi di settima da quattro mi chiedevo se fosse necessario “bilanciarli” aggiungendo un raddoppio nelle triadi in modo da avere 4 suoni nelle triadi e 4 suoni nelle settime oppure togliere una nota dalle settime.

  2. Dentro la musica

    Ciao Leo, affronteremo in modo approfondito anche quest’argomento; infatti è molto importante capire come suonare gli accordi di settima al pianoforte e dunque quali note raddoppiare,etc. Lo faremo nelle prossime lezioni quando inizieremo ad occuparci di ogni singolo accordo di settima.

  3. Harmo

    Oilà! Credo finalmente di aver capito ,dal punto di vista teorico, la differenza fra l’accordo di settima di sensibile ( ha la settima minore sulla triade dim)e l’accordo di settima diminuita (ha la settima dim sulla triade dim).
    Videolezione basilare grazie maestro.

  4. Alberto65

    Ciao Francesco,
    Nella parte 2 ( i primi 4 tipi di accordi di settima) ho notato che se abbasso la settima di un ottava ( per un riscontro visivo più immediato) me la ritrovo dietro la prima, da qui ho visto che se é la settima é maggiore tra le due note vi é un intervallo di un semitono, se é minore di un tono.
    É giusto? Può essere un metodo efficace per capire al volo se la settima é maggiore o minore ?
    Grazie!

  5. Alberto65

    Beh dalla lezione seguente apprendo l intervallo di settima diminuita, dove l intervallo ” col trucco” é di un tono e mezzo, però noto che é l unica eccezione ( per ora?)
    Grazie!

  6. Mynamesandy

    Grande lezione, come sempre. Avrei un paio di dubbi:

    1- Quando nel terzo video parli di similitudine di specie tra i vari accordi di settima considerando la scala di DO maggiore e quella di La minore armonica, intendi, se non ho capito male, che sono accordi formati dalle stesse note (quindi suonano allo stesso modo) però, che avendo note fondamentali diverse, sono comunque accordi diversi (ossia si chiamano in modo diverso), giusto?

    2 – Si può trovare (non costruendola artificialmente) un accordo di settima formato da una settima eccedente (non mi interessa la specie della triade)?

    Grazie in anticipo per la risposta.

  7. Ciao ecco le risposte: 1. si certo, è come dici tu; inoltre, come capirai dalle lezioni sulla struttura armonica questi accordi hanno dei ruoli diversi (essendo relativi a gradi diversi) 2. non esistono accordi con la settima eccedente, mentre esistono accordi di sesta eccedente.

X

Hai dimenticato la Password?

Registrati