Gli accordi nelle tonalità minori, impariamo a costruirli e a utilizzarli in modo efficace (parte seconda)

Amonia e accordi

Nella scorsa lezione abbiamo imparato a costruire gli accordi nella tonalità minore.

Oggi ci occuperemo di analizzare a fondo tutte le conseguenze delle scoperte fatte la volta scorsa.

Vedremo quali accordi utilizzare a seconda del tipo di “carattere” che vogliamo dare al nostro brano.

Vogliamo dare al brano un forte senso di tonalità?

Vogliamo che l’impressione sia più eterea, che l’atmosfera non sia così netta, ma più ambigua dal punto di vista tonale?

Per capire come ottenere queste atmosfere, dobbiamo acquisire la consapevolezza del tipo di accordi da utilizzare.

E oggi, tra le varie cose, imparerai anche questo.

E alla fine grazie a un esempio pratico vedrai come è possibile all’interno dello stesso brano mescolare atmosfere diverse.

Stiamo finalmente entrando nel cuore del mondo dell’armonia!

... per continuare questa video lezione

L'accesso a questa lezione è riservata agli iscritti al Gruppo Studenti Premium.

Sei già registrato? Fai il login.

Non sei uno studente premium?

Registrati oggi stesso, o fai l'upgrade se sei già un utente free, per accedere a questa e a tutte le altre lezioni del gruppo premium.

Registrati Upgrade Premium

Accedi gratuitamente

Con il profilo free hai accesso immediato a 15 lezioni complete (36 video) di pianoforte, teoria, armonia, solfeggio e composizione.

Registrazione Free Info
Categorie

About the Author:

16 Comments

  1. Alberto65

    Prego!
    Quindi per trovare la scala relativa minore scendo di un tono e mezzo dal primo grado della maggiore e viceversa??
    Grazie!! Dovresti scrivere un libro! Sto prendendo moltissimi appunti!

  2. Harmo

    Non sono certo di avere la mente, la sensibilità ,il gusto musicale e il talento per mettere in pratica queste nozioni sugli accordi nelle tonalità minori.
    Comunque ho la netta sensazione di aver fatto molto bene ad iscrivermi nel gruppo degli studenti premium.
    Ciao.

  3. PROSDI

    le tue lezioni sono così entusiasmanti che viene voglio che buttarsi subito sulle nuove lezioni !!!!! So invece, per il mio bene, che è meglio aspettare ed esercitarsi almeno per un po’ su quanto appena appreso.
    Grazie maestro

  4. Elsa

    Questo nome dentro la musica è perfetto perché con le tue spiegazioni vai proprio dentro il cuore della musica sei un insegnante meraviglioso GRAZIE!!!!!!!!!

  5. PatrickB

    Ciao Francesco sono molto interessanti le tue lezioni… come le puntate di una telenovela che incollano gli spettatori ogni giorno chiedendosi cosa succederà alla prossima puntata!
    Quindi è possibile creare un brano in tonalità di Mi minore mescolando molto spesso gli accordi nelle diverse scale, partendo dall’accordo di tonica e subito dopo avere un accordo di sol eccedente che troviamo in armonia e melodica ascendente, per poi avere, subito dopo il sol naturale e così via?

  6. s.p.

    Ciao Francesco, mi sto letteralmente divorando le tue lezioni una dopo l’altra! Sono facili da comprendere e veramente ben fatte. Grazie! In questa lezione ho trovato veramente interessante il concetto di ambiguità tonale e mi ha incuriosito il fatto che viene spesso usata nella musica leggera anglosassone. A proposito di questo, volevo chiederti se potevi gentilmente indicarmi qualche canzone di musica leggera anglosassone che fa uso di questa ambiguità tonale. Mi piacerebbe molto sentirne un’applicazione in una canzone “finita”. Grazie mille!!

X

Hai dimenticato la Password?

Registrati